immagine Ernani

di Gabriel Faurè
Direttore Maurizio Dones
Orchestra Nuova Cameristica di Milano
Ensemble Nuova Cameristica di Milano
Maestro dei Cori Flora Anna Spreafico

Federico Biscione - Tòte Erèi (prima assoluta)
per baritono, coro di voci bianche, coro polifonico e orchestra
Solista Luca Sguazzotti
Gabriel Fauré “REQUIEM” op.48

Ha compiuto la sua formazione musicale e gli studi classici presso il Conservatorio "Giusep-pe Verdi" di Milano: tra i suoi Maestri: Renato Dionisi (armonia, contrappunto e composizio-ne), Luigi Alberto Bianchi (violino e viola), Cesare Ferraresi (quartetto), Angelo Mazza (Teoria e musica corale). Dopo un brillante inizio di carriera strumentale con prestigiosi gruppi da camera italiani (Cameristi di Venezia, Orchestra di Bergamo e Brescia, Cameristi Lombardi, I Solisti della Svizzera Italiana, Nuova Consonanza) viene invitato al Cantiere d’Arte di Mon-tepulciano (SI) dove si perfeziona in direzione d’orchestra con il Maestro Gianluigi Gelmetti; che lo vorrà come assistente e collaboratore per i principali teatri e festival nazionali ed in-ternazionali tra i più importanti: SDR di Stoccarda, la Filarmonica di Monaco di Baviera , il teatro "La Monnaie "Bruxelles, il Teatro Reale a Monte Carlo, Opera di Roma, il" Covent Gar-den "di Londra, il" Rossini Opera Festival "di Pesaro, il" Ravenna Festival "il Festspiel Sch-wetzingen," Primavera " a Monte Carlo, la Settimana Musicale di Siena, la Sydney Opera House.
Direttore eclettico è attivo in vari teatri, orchestre e fondazioni sia in Italia che all'estero. Con lui hanno collaborato grandi artisti quali: Josè Carreras, Mariella Devia, Sonia Ganassi, Reina Kabaiwanska, Cecilia Gasdia, Manuel Barrueco Louis Bakalov, Michele Campanella, Boris Petrushansky, Patrick Galois, Oscar Ghiglia e l’indimenticato Severino Gazzelloni, ed alcuni giovani talenti, ormai affermati solisti in tutto il mondo, quali: Francesca Dego, Christoff Croisè, Jonian Ilias Kadesha. Star del Pop comei: Amy Steward, Ornella Vanoni, Franco Simone e Karima Ammar, creando format e spettacoli teatrali con attori del calibro di Claudia Koll, Giancarlo Giannini, Flavio Insinna, Cesare Bocci, Alessandro Preziosi, e personaggi come: Michele Mirabella, Raul Cremona e Massimo Lopez. Nel 1999 è chiamato in Vaticano, dove dalla Sala Nervi, in occasione della beatificazione di Padre Pio, dirige la "Missa de Beatificazione" colossale opera, con Josè Carreras solista. L’evento è stato trasmesso in Mondovisione.E’ stato direttore e fondatore dell’Orchestra Sinfonica “Città 'Pavia”, direttore stabile del Teatro di Tradizione Marrucino di Chieti e di formazioni cameristiche come: I Solisti di Rostov sul Don (Russia), l’ Orchestra "Bulgaria Classic " di Sofia, la Nuova Cameristica Ensemble Strumentale Italiano di Milano e l’Orchestra da Camera della Moldavia.Con l’Orchestra Filarmonica di Montecarlo ha diretto i “Concert Spirituel” in St. Charles. Ad Antibes, è chiamato ad inaugurare il prestigioso Festival d’Art Sacrè, con la Nuova Cameristica di Milano.
È nato a Tivoli nel 1965. Dopo gli studi classici, si è diplomato in Pianoforte, Composizione e Direzione d’orchestra presso il Conservatorio “A. Casella” dell’Aquila. Al di là delle avanguardie, Biscione cerca un dialogo con il pubblico attraverso un linguaggio musicale di derivazione soprattutto tonale, in cui trovino spazi adeguati contemporaneità e tradizione, sostenuto dalla consapevolezza che la sfida più grande consista nell’autenticità, più che nell’originalità. È autore di composizioni da camera e sinfoniche con o senza voci, opere e balletti eseguite in Italia, Germania, Polonia, Finlandia e Stati Uniti. I suoi lavori sono editi da Pentaflowers, Preludio, Ricordi, Sconfinarte, Sonzogno. Collabora con l’etichetta discografica giapponese Da Vinci Classics. È in ruolo come docente di Composizione presso il Conservatorio di Brescia.
Nasce nel 1985 dal Trio di Como con i Maestri Claudio Bellasi, Umberto Oliveti, Emilio Pog-gioni ed è poi diventato gruppo da camera e orchestra con l’inserimento di giovani musici-sti, professori e strumentisti del Conservatorio G. Verdi di Milano. L’Ensemble si è affermato con successo in Italia e all’estero eseguendo oltre 600 concerti, in collaborazione con solisti di fama quali Franco Gulli, Arturo Benedetti Michelangeli, Michele Campanella, Cristiano Rossi, Francesca Dego, Natalya Dimitrova, Mario Brunello, Giuliano Carmignola. Tra i concer-ti più importanti si annoverano quelli eseguiti in Oriente, con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e della Presidenza del Consiglio dei Ministri: in Pakistan, Tailandia, Malaysia, Sin-gapore, Indonesia e Hong Kong. La produzione musicale è molto sofisticata e raffinata, comprende per esempio il ciclo completo delle sinfonie di G.B. Sammartini e cinque CD con importanti opere sacre di L. Perosi. Nuova Cameristica attualmente ha come direttore principale il M° Maurizio Dones, con il quale ha eseguito le composizioni più note di Mozart, Schubert, Tchaikovsky, Elgar, Debussy, Ravel, Stravinsky, Respighi, Britten e Hindemith. Parti-colare attenzione è dedicata alla ricerca di pezzi del '900 italiano, che appaiono raramen-te nelle stagioni concertistiche tradizionali. Nel 2016 e 2018 l'Ensemble, diretto dal M° Mauri-zio Dones, ha inaugurato ad Antibes il Festival d'Arte Sacra e nel 2018 a Grimaud lo stesso Festival, riscuotendo grande entusiasmo e successo sia di pubblico che di critica.
Il coro è costituito da coristi e coriste provenienti da diversi paesi della provincia di Lecco. Esegue brani che spaziano dal Medioevo alla musica contemporanea. Ha tenuto moltissimi apprezzati concerti in Italia e all’estero. Si è esibito in importanti manifestazioni corali tra cui ricordiamo la «Rassegna Internazionale di Musica Sacra Virgo Lauretana» di Loreto, il «Festi-val Lodoviciano» di Viadana, il «Festival Perosiano» di Tortona, «Vivacipertalenti» presso il Teatro alla Scala di Milano, «Co.Per.Lim» su invito dell’Ufficio Liturgico Nazionale, il Memorial B. L. Valenti presso il Teatro Torlonia di Roma. Ha vinto numerosi premi tra cui si segnalano negli ultimi anni: «Primo premio al 6° Concorso nazionale Civica Scuola di Musica C. Abba-do di Milano, nel 2016, «Fascia Oro» al 28° Concorso corale internazionale di Verona, 2017, «Primo premio» al 35° Concorso corale nazionale «F. Gaffurio» di Quartiano, nel 2017, «Fascia Oro» al 29° Concorso corale internazionale di Verona, 2018 e al 3° Concorso corale di Laina-te, 2018, «Primo premio» al 7° Concorso nazionale Civica Scuola di Musica C. Abbado di Mi-lano, 2018, al 13° Festival Europeo G. Zelioli di Lecco e al 37° Concorso corale nazionale «F. Gaffurio» di Quartiano, 2019, «Fascia Oro» agli European Choir Games di Gothenburg, 2019. Nell’ottobre 2021 il coro ha conquistato il «Terzo premio» nel 54° Concorso nazionale corale di Vittorio Veneto nelle categorie Gruppi Vocali, Polifonia sacra a cappella e Cori di voci bianche. Insieme al Licabella Vocal Ensemble, formazione giovanile cameristica, si dedica allo studio e all’esecuzione dell’importante tradizione del Canto Ambrosiano, animando celebrazioni liturgiche di particolare rilievo, a cura esclusiva delle voci bianche e giovanili. E’ stato fondato ed è diretto da Flora Anna Spreafico.
Si è costituito nel 1988 con l’obiettivo di diffondere la cultura corale, privilegiando l’educazione vocale dei giovani. Negli anni ha dato vita all’Associazione Musicale Licabella che vede al suo interno, oltre al Licabella, l’Ensemble femminile Fonte Gaia, I piccoli cantori delle colline di Brianza, voci bianche e il Li.Ve, Licabella Vocal Ensemble, formazione came-ristica giovanile.
Molti i progetti realizzati nelle scuole per sensibilizzare al canto corale e i festival tra i quali
«Ragazzi in coro!» nel 2015 e 2017 e “Voci e Suoni in Valletta, a partire dal 2016. Di particola-re rilievo le «Vacanze studio di canto corale per voci bianche e giovanili» che dal 1996 il Lica-bella organizza ogni estate e i «Week end di canto corale», rivolti alle formazioni a voci miste e pari. Il repertorio del Gruppo corale Licabella spazia dalla polifonia rinascimentale alla nuova coralità, al canto sacro e profano di autori di varie epoche. Ha al suo attivo un’intensa attività artistica che lo ha visto apprezzato protagonista di numerosi concorsi, concerti, rassegne, festival in Italia e all’estero. Ha conquistato diversi premi in concorsi co-rali nazionali e internazionali tra cui Adria, Azzano Decimo, Quartiano, Riva del Garda, Saint Vincent, Stresa, Venezia, Verbania e Vittorio Veneto Ha inciso diversi cd per le etichette Tactus e Irtem documenti che testimoniano la sua crescita artistica e le scelte di repertorio. E’ stato fondato ed è diretto da Flora Anna Spreafico.
Ha studiato presso il Conservatorio di Milano diplomandosi in Musica corale e Direzione di coro e conseguendo con Lode la Laurea Specialistica in Discipline storiche, critiche e anali-tiche della musica. Presso l’Università agli Studi di Milano ha conseguito con Lode la Laurea Magistrale in Musicologia. Ha seguito il corso Kodály a Esztergom e si è specializzata in con-certazione, composizione, canto gregoriano con i Maestri Acciai, Castiglioni, Colardo, Da-nieli, Merli, Rampi, Sciutto. Si dedica in modo particolare alla coralità infantile e giovanile e ha ideato rassegne e festival dedicati a tali formazioni. Ha fondato l’Associazione Musicale Licabella, con i cui cori.
Il baritono Luca Sguazzotti si avvicina al canto sacro all’età di 13 anni mentre era seminari-sta presso il seminario San Gaudenzio di Novara.
All’età di 17 anni diventa solista della corale polifonica S. Stefano di Robbio Lomellina, nel contempo si inserisce nel coro per le celebrazioni vescovili della Cattedrale di Novara dove ne diventa il solista e parallelamente nella cappella musicale del Duomo. Chiamato come solista anche per oratori sacri. Attualmente solista del Duomo, della Basilica di San Gau-denzio e membro dei Cantores graduales i quali animano i vespri capitolari durante le so-lennità in Cattedrale.